lecture-performance di Cristina Caprioli

6 novembre 2019 dalle 18.00 alle 19.00
lecture-performance di Cristina Caprioli
a cura di Workspace Ricerca X

 

Mercoledì 6 novembre dalle ore 18:00 alle 19:00 sarà possibile avere un assaggio della giornata di HOME IN HOMELESSNESS del 9 Novembre partecipando alla lecture-performance di Cristina Caprioli. 

Soggetti e oggetti post-disciplinari ridefiniscono il paesaggio domestico delle pratiche coreografiche dando luogo a uno spazio in cui le regolari modalità di presentazione, discussione e condivisione della danza sono sfocate a favore di nuove interpretazioni della scena presente.

 

lecture-performance di Cristina Caprioli
Lavanderia a Vapore

corso Pastrengo, 51 – Collegno
entrata libera

HOME IN HOMELESSNESS

9 novembre 2019 dalle 10.00 alle 00.00
a cura di Workspace Ricerca X con i partecipanti dell’annualità 2019
e il contributo di Cristina Caprioli e Leonella Caprioli

 

Cosa succede quando un terremoto sconvolge il tuo ambiente domestico? Workspace Ricerca X – piattaforma specializzata nel campo della ricerca artistica e drammaturgia nella danza, insieme ai partecipanti dell’edizione 2019 #it’snotaboutexplaining (Riccardo Guratti, Alice Ruggero, Leo Merati, Annika Pannito, Elisa Turco Liveri, Elisabetta Consonni, Lucia Guarino) e con il contributo speciale di Cristina Caprioli (coreografa ricercatrice basata a Stoccolma) e Leonella Caprioli (consulente ministeriale sull’alta formazione in campo artistico) – crea le condizioni affinché la casa tremi, possa cambiare, ammorbidirsi, fondersi.
Soggetti e oggetti post-disciplinari ridefiniscono il paesaggio domestico delle pratiche coreografiche dando luogo a uno spazio in cui le regolari modalità di presentazione, discussione e condivisione della danza sono sfocate a favore di nuove interpretazioni della scena presente.

Uno spazio per un terremoto domestico, pubblico e privato, un’installazione spaziale di oggetti e soggetti attraverso cui giocare, riflettere, danzare e performare sarà attiva dalle 10 alle 00.00 del 9 novembre 2019 in Lavanderia a Vapore per festeggiare l’ultimo giorno dell’annualità di Ricerca X.

Mercoledì 6 novembre dalle ore 18:00 alle 19:00 sarà possibile averne un assaggio partecipando alla lecture-performance di Cristina Caprioli

 

HOME IN HOMELESSNESS
con Cristina Caprioli, Leonella Caprioli, Riccardo Guratti, Alice Ruggero, Leo Merati, Annika Pannito, Elisa Turco Liveri, Elisabetta Consonni, Lucia Guarino
Lavanderia a Vapore
corso Pastrengo, 51 – Collegno
biglietto 2 euro

RE: SEARCH LANDSCAPE OF PRACTICES

13 giugno 2019 h. 17 – 21
Aspetti dialogici nei processi di ricerca

display collettivo a cura di Workspace Ricerca X

 

In occasione della mostra Pablo Bronstein – Carousel @OGRTorino (visitabile fino al 9 giugno), #OGRPublicProgram ospiterà un incontro molto speciale, dedicato alla danza e alle arti performative.

«Landscape of practices: Expanded Choreography on the spot» vuole essere l’occasione per approfondire lo sguardo e l’ascolto dentro il paesaggio delle pratiche artistiche contemporanee che nascono e si sviluppano nel campo della danza. Integrando il display come strumento di condivisione dei processi di ricerca si configura un discorso in cui significati e produzione di conoscenza vengono costantemente rinegoziati tra loro e con il visitatore.

<h4>Con gli artisti danzatori e coreografi:
Elisabetta Consonni, Rebecca Marta D’Andrea, Francesco Dalmasso, Erika Di Crescenzo, Riccardo Guratti, Elisa Turco Liveri, Ambra Pittoni, Alice Ruggero, Leo Merati, Lucia Guarino</h4>

 

Il programma durerà 4 ore e saròà strutturato in due momenti partecipabili anche singolarmente:

17.00 – 18.30
Estroflessione della spirale – Display collettivo / Performare la ricerca
 Come Possiamo produrre una forma che permetta a cose che accadono separatamente di essere ripensate nella loro interconnessione? (Coreografia)

Break

19.00 – 21.00

Introflessione della spirale – Pratica collettiva / Condivisione di discorsi
Come si può mettere in comune un discorso del corpo?

 

Workspace Ricerca X nasce e opera dal 2015 con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo nell’ambito dei programmi che si svolgono alla Lavanderia a Vapore – Centro Regionale per la Danza, con la vocazione ad aprire possibili strade per la sperimentazione e la legittimazione della ricerca artistica nel contesto italiano ed il suo conseguente dialogo con pratiche simili diffuse altri contesti

 

Fb: Workspace Ricerca X – Research and Dramaturgy

www.ogrtorino.it

Officine Grandi Riparazioni – Ogr Corso Castelfidardo 22, Torino

 

logo Lavanderia DEF-01https://www.zerogrammi.org/luftPDV oriz coloriogr

La conoscenza della non conoscenza

lecture performance Adriana Borriello
discussant Alessandro Pontremoli

 

Esce nel 2017 il volume dedicato alla ricerca di Adriana Borriello tra coreografia e pedagogia, a cura di Ada D’Adamo per Edizioni Ephemenia, tracciando il profilo di un’artista originale e determinata che nel corso della sua carriera ha influenzato lo sviluppo del panorama italiano e internazionale delle arti performative contemporanee, a partire dalla fondazione del gruppo belga Rosas (1983).

Workspace Ricerca X e Lavanderia a Vapore sono lieti di ospitare la prima lecture performance del 2019 in cui Adriana presenterà le metodologie create durante il suo percorso di danzatrice, coreografa e pedagoga.

Nel 2016 Adriana Borriello è stata invitata alla Biennale di Venezia dove ha realizzato l’atelier dal titolo “La conoscenza della non conoscenza”. Prendendo spunto da questo titolo giovedì 14 marzo 2019 alle ore 19 saranno indagate quelle peculiari forme di conoscenza che nascono dalle pratiche del corpo.

Con lei sarà presente il prof. Alessandro Pontremoli, docente di storia della danza all’Università di Torino e autore della postfazione del volume, per ampliare la riflessione intorno ai materiali e alle pratiche che si sviluppano nel corso di una traiettoria artistica.

Giovedì 14 Marzo 2019
Lavanderia a Vapore // ore 19:00

corso Pastrengo, 51 – Collegno
lecture performance Adriana Borriello
discussant Alessandro Pontremoli
a cura di Workspace Ricerca X
con il sostegno di Fondazione Piemonte dal Vivo / Lavanderia a Vapore

Quarto Sharing #3

RICERCA E RADICI
Amina Amici & Lucia Palladino

APERTURA PUBBLICA Giovedì 10 Maggio 2018
h 18.00 _ Lavanderia a Vapore, stireria
corso Pastrengo 51, Collegno

entrata libera

 

La ricerca spesso tende temporalmente in avanti, al non ancora conosciuto, a ciò che si scopre seguendo un percorso di serendipità. Durante questa residenza Amina e Lucia riformuleranno il loro percorso di ricerca, analizzando elementi da cui provengono: referenze visive, gestuali e coreografiche, con il fine di affinare metodologie per il futuro.

 

PUNTI FOCALI, connessioni

AMINA AMICI
In questa nuova sessione di Ricerca X, porrò particolare attenzione al rapporto della mia traiettoria coreografica con la musica mettendo in evidenza le scelte e le modalità utilizzate in relazione all’atto corporeo. Immergersi, a piene mani appunto, nell’analisi di un dato brano musicale per trarne ispirazione compositiva, come spesso mi accade con lo stesso corpo anatomico.
Un nuovo punto focale di sperimentazione delle mie modalità di lavoro.

 

WHAT IS THERE?

LUCIA PALLADINO
Nell’ambito del processo di ricerca creativa dell’anno 2016-2017 ho focalizzato il lavoro sulle procedure di creazione e la metodologia. Mi sono osservata osservare.
Ho riconosciuto le radici della mia posizione artistica, da dove vengo, e i modi in cui queste radici si fondono in una nuova pianta, una mappa attraverso la quale traduco la realtà.
Nel 2018 a Ricerca X riprenderò il progetto Augenblickgott, che sto svilppando assieme a Piero Ramella. Il nostro lavoro sarà incentrato sulla parola, sul suo corpo e sulla traduzione di questo corpo in movimento.

 

 

per maggiori info:
PUNTI FOCALI, connessioni
di Amina Amici
WHAT IS THERE? di Lucia Palladino

 

per partecipare è possibile scrivere a
ricercaxinfo@gmail.com 
sharedtrainingtorino@gmail.com

in collaborazione con 
shared training torino

Terzo Sharing #3

Pratiche reversibili :
Corpo Poligrafo + Resting Practice

Giovedì 12 aprile 2018
h 18 _ Lavanderia a Vapore, corso Pastrengo 51, Collegno

entrata libera

 

Come le pratiche corporee informano le scritture coreografiche? Questa è la domanda che verrà indagata durante la terza residenza di Workspace Research & Dramaturgy con Cinzia Sità e Donatella Morrone Mea Morris.

Silenzio.
Pensiero. Forma.
Punto.
Astrazione materica. Concentricità.
Forme udibili. Visibili.

Riposo-Respiro-Risonanze
Contatto Radici-Liberare orientamenti
Sui Pieni e Sui Vuoti.

Per Scrivere e Leggere, attraverso il corpo, asimmetrie sparse

 

willin’_resting practice di Cinzia Sità
Punto, linea, superfice di Donatella Morrone

 

per maggiori info:
Donatella Morrone :: web
Cinzia Sità :: web

Secondo Sharing #3

Désir Mimétique + // Couchscore

Giovedì 8 febbraio 2018
h 18 _ Lavanderia a Vapore, corso Pastrengo 51, Collegno

entrata libera

quellocheproponiamosonoaspettidellacontemporaneitàmaanchedellaspecificitàdelpassatoedelGESTOedellattenzionechesiconcentranosuunlinguaggioelaboratograzieadunaattentaOSSERVAZIONEdiriferimentinoncasualimaestremamentespecificiconquestiriferimentiabbiamodecisodistipulareconvoiunCONTATTOalfinediportarvidentrounCODICElinguisticocheilgestopuòprodurreoggiedomanimaancheieriilDESIDERIOditrasmissionedellinguaggioSIMULTANEOdelcodicecontemporaneodellaTECNOLOGIAdelcorpoattraversoilvideoelawebcamdescriveunFRAMEtracciandogestitradanzaenondanzaindicazionicoreograficheediletturavisivadelmovimentoilBALLOcontemporaneomanipiedistradadettagliocampolargovicinolontanopercorsocopiaASSENZAseguireincollandoscollandomanostretchseguinontiperdereascoltagiratinellospaziomoltogranderiduciilflussodettaglioZOOMvelocità32lentezzanomaperchétestetestotestosteroneballettodipechinoquiquidquoquapaperonehicetnuncohmygodcarpediemsaltaJUMPnonmollaremainevergiveupalloraorasiamoviaperchécredosentonontiperderemaliberalamenteeilcorpozenzoomzumbapasodobleoplàyineyangtaichilatinoclassicojazzfunkbeatboxjujuonthatbeatjujuonthatbeatjujuonthatjujuonthatjujuonthatbeat

Désir Mimétique di Jacopo Jenna
//Couchscore di Francesco Dalmasso, Elisa D’Amico, Alessio Mazzaro

per maggiori info:
Jacopo Jenna: jacopoj.it
Francesco Dalmasso: youtube

Primo Sharing #3

Giovedì 25 gennaio 2018
h 18 _ Lavanderia a Vapore, corso Pastrengo 51, Collegno
h 20.30 _ Clog, Via Giulia di Barolo 13, Torino

entrata libera

Workspace Ricerca X apre le porte al processo di ricerca di Ambra Pittoni e Sara Manente.
Un paesaggio democratico che include tecnologie malvagie, fermentazioni selvagge, performatività inefficaci e lavoro inoperoso. Introdotto da una foresta, l’esubero in dispersione culminerà in una lettera d’amore seriale.

Giovedì 25, ore 18 alla Lavanderia a Vapore di Collegno incorporeremo una ricerca ingovernabile, trasferiremo il suo disordine in centro città, sempre giovedì 25, a Torino da Clog, alle ore 20.30 dove articoleremo uno spazio più discorsivo e affettivo.

 

per maggiori info:
Sara Manente: https://saramanente.weebly.com/
Ambra Pittoni: http://www.ambrapittoni.com/

RE:SEARCH_ LANDSCAPE OF PRACTICES

Sabato 27 e domenica 28 Maggio 2017
Lavanderia a Vapore
Corso Pastrengo, 51 – Collegno (To)

a cura di Workspace Ricerca X
con il sostegno di Fondazione Piemonte dal Vivo

*evento realizzato da Workspace Ricerca X nell’ambito del progetto Residenze Coreografiche Lavanderia a Vapore 3.0/ Piemonte dal Vivo

LANDSCAPE OF PRACTICES si propone come un simposio sulla ricerca artistica per spettatori e ricercatori. Prima dell’idea di spettacolo come prodotto finito, ma oltre il concetto di work in progress o studio preliminare, il simposio vuole essere una finestra sulla bottega interiore degli artisti, attraverso cui gli spettatori sono invitati a sbirciare. Un paesaggio, appunto, di pratiche artistiche a cui affacciarsi con sguardo aperto e curioso, in un dialogo da cui trarre, ma anche donare, spunti e conoscenza. Attraverso i tre focus si invita a partecipare ad una riflessione pratico-teorico sulla ricerca artistica.

PROGRAMMA
SABATO 27 MAGGIO

# RESEARCH ENVIRONMENT: gli ambienti di ricerca sono luoghi “complessi” dove prendono forma processi non lineari. Quali sono le tipologie di conoscenza che emergono da essi?

h. 16.00 – 19.00

INCONTRI CON LE PRATICHE ARTISTICHE DI:
Sara Manente “Spectacle #2,5” _ indaga la relazione tra danza e linguaggio dal punto di vista economico, poetico e performativo
Lucia Palladino (+ Alice Ruggeri)
“What is real? studio per “come il cane con il suo padrone”, sul desiderio come etimologia delle cose”_ una ricerca sulla composizione in tempo reale e sulle mappe di rappresentazione della realtà
Amina Amici (+ Cinzia Sità, Francesca Cinalli) “Istinti tradotti” _ attraverso il ruolo delle mani come strumento di trasmissione

TALK
Comunità di pratiche e conoscenza tacita
Carlo Salone
(professore di Sviluppo Territoriale presso il DIST, Università di Torino)

DOMENICA 28 MAGGIO

# TACIT KNOWLEDGE: la conoscenza tacita è una conoscenza non ancora codificata. Qual’è la relazione tra ricerca artistica e conoscenza tacita? Quali sono le forme di conoscenza che derivano dalle pratiche artistiche legate al corpo e alla performatività?

h. 12.00 – 16.00

INCONTRI CON LE PRATICHE ARTISTICHE DI:
Donatella Morrone “P.L.S. /Punto, Linea, superficie.” _ un’indagine sui concetti basilari dello spazio sulla scorta di Kandinskij
Francesco Collavino “Catastrofe” _ come elemento (anche creativo) di cambiamento
Claudia Adragna “How much? Quanto costa” _ una relazione fra utile, inutile e vendibile
Francesca Antonino “Apollo13” _ il tempo come materia di indagine: come un luogo del corpo, come principio di qualità del gesto

# ARTISTIC RESEARCH AND MATERIALS: i materiali sono quello che viene “trovato” durante la traiettoria della ricerca. Cosa produce ulteriormente il rapporto tra i materiali di ricerca e il ricercatore?

h. 16.30 – 19.00

Margherita Landi “World behind us :: Duet edition” _ sulla sincronicità junghiana
Dario La Stella (+ Valentina Solinas) “Homo Spatium” _ la relazione tra spazi, confini e identità
Francesco Dalmasso (+ Elisa D’Amico, Alessio Mazzaro) “// Couchscore – a distance investigation on writing and trasmitting scores” _studio sulla simultaneità e dialettica assenza/presenza con un divano e una video chat

TALK
Ricerca artistica e ricerca scientifica: materiale, metodo, esperimento
Mario Benassai (fisico nucleare e biofisico lavora in collaborazione con l’agenzia spaziale italiana, europea e la Nasa)

Info e prenotazioni

Il simposio è a ingresso gratuito

e­mail: ricercaxinfo@gmail.com
tel. +39 331 65 27 431

Download Programma
Comunicato Stampa

** Sarà possibile usufruire del servizio bar e ristorazione durante le pause e il pranzo della domenica.